ANDREA SCHIAVON

Don Milani. Parole per timidi e disobbedienti

Cos'è cambiato nei cinquant'anni passati dalla pubblicazione di Lettera a una professoressa? Che cosa succede se quella Lettera viene riportata oggi sui banchi di scuola, data ai ragazzi da leggere e da discutere? Andrea Schiavon lo ha fatto, intrecciando la vita e gli scritti di don Milani con i problemi, le aspettative e i sogni degli studenti di oggi. «E se io non rientrassi in un numero che va dallo zero al dieci?» chiede uno di loro, interrogandosi sui voti. «Come può funzionare un sistema dove gli insegnanti non hanno voglia di insegnare e gli studenti di imparare?» domanda un altro. I capitoli che raccontano don Milani si alternano a quelli in cui i ragazzi scoprono la forza della Lettera, esplorando le possibilità della scrittura collettiva, in un dialogo che unisce il tempo di ieri a quello del nostro presente.

Andrea Schiavon è nato a Padova ed è un giornalista di "Tuttosport”.

Laureato in giurisprudenza, ha iniziato a scrivere da freelance per “Il Mattino di Padova”, ha lavorato nelle redazioni della “Gazzetta dello Sport”, della “Stampa” e ha collaborato con il mensile “Correre”.

Con il libro Cinque cerchi e una stella. Shaul Ladany, da Bergen-Belsen a Monaco '72 (Add Editore, 2012) ha vinto il Premio Bancarella Sport 2013. Si è aggiudicato anche il Premio Geremia (premio speciale Coni) con il libro La fatica non esiste scritto con Nico Valsesia, edito da Mondadori.

TOP