FEDERICA SGAGGIO

Il paese dei buoni e dei cattivi

Perché il giornalismo, invece di informarci, ci dice da che parte stare

Appelli-petizioni invece di approfondimenti, racconti emotivi e dibattiti tv invece delle inchieste, personaggi simbolo da esaltare o distruggere: l’informazione in Italia si è ridotta a un infinito sermone in cui viene detto per cosa indignarci, per cosa commuoverci, per quale causa firmare. Capire questa degenerazione è il primo passo per arginarla.

 

Siamo sommersi dalle notizie: fra quotidiani, televisione, internet, ciascuno di noi riceve ogni giorno migliaia di dati. Eppure non ci sentiamo più informati; anzi, questo immenso flusso è dispersivo, ci lascia confusi, ci fa sentire la mancanza di qualcuno che ci aiuti a non naufragare. Così da un po' di tempo in qua i mezzi di informazione hanno preso alla lettera questo bisogno e, invece di darci le notizie, ci dicono direttamente qual è la parte per cui tifare.

Dagli appelli-petizioni che sostituiscono gli approfondimenti, ai racconti emotivi, ai dibattiti tv che prendono il posto delle inchieste, ai personaggi simbolo come Saviano o Santoro che funzionano da eroici tutori della verità: il giornalismo ha risolto il problema del mappare la sempre maggiore complessità del nostro mondo, semplicemente dividendolo in buoni e cattivi. Tanto a noi, invece di capire qualcosa in più della realtà, basta sentirci dalla parte giusta.

Il paese dei buoni e dei cattivi è un libro intelligente, documentatissimo, appassionato nel suo modo di mettere in discussione la voce dei media, che ci fa riscoprire lo strumento migliore per orientarci nel mondo dell’informazione: la nostra libertà.

Federica Sgaggio: Scrittrice e giornalista, ha lavorato per oltre vent'anni nei quotidiani, dimettendosi da un contratto a tempo indeterminato nel 2012.

Ha scritto il noir Due colonne taglio basso (2007), la storia d'amore L'Avvocato G (2010). Nel saggio Il paese dei buoni e dei cattivi esamina e decostruisce le retoriche giornalistiche. Alcuni dei suoi racconti sono stati pubblicati in riviste e raccolte.

Si occupa anche di scambi culturali fra l'Italia e l'Irlanda e cura il suo blog personale “Due colonne taglio basso” (www.federicasgaggio.it), punto di riferimento per la riflessione sul giornalismo in Italia.

TOP