GIOVANNI GASPARINI

Sociologia degli interstizi : viaggio, attesa, silenzio, sorpresa, dono.

Che cos'hanno in comune il viaggio, l'attesa, il silenzio, la sorpresa e il dono?

Si tratta di esperienze che 'stanno fra' e che, di solito, si trovano in posizione marginale: interstizi della vita quotidiana cui raramente le scienze sociali hanno dedicato attenzione.

Sviluppando un'indagine mirata e insolita, questo libro sottolinea il carattere sintomatico e rivelatore di questi cinque fenomeni interstiziali, che ci interpellano sui valori dominanti e su quelli emergenti nei sistemi contemporanei.

Un approccio inconsueto e innovativo, che paradossalmente riporta gli interstizi al centro della riflessione sul sociale.

Professore ordinario di sociologia nell’Università Cattolica di Milano, scrittore e poeta.

Il suo interesse per la sociologiche di frontiera, che fa parte del suo lavoro, nutre una vivace attività di scrittura saggistica e poetica.

Ha al suo attivo oltre quaranta volumi, di cui circa metà nelle scienze sociali e metà in poesia e letteratura. Tra gli ultimi suoi lavori si ricordano il volume di racconti Tempo di Natale (2010), il saggio Tous azimuts – Il senso della scrittura (2011) e la raccolta di poesie Melting pot (2012). Al tema del silenzio ha dedicato numerosi saggi e una parte del volume Sociologia degli interstizi (1998). È tra i fondatori dell’Accademia del Silenzio.

TOP