GIUSEPPE PANTȮ

Chaturanga

La leggenda legata alla nascita del gioco degli scacchi, il Chaturanga nell’India del VI secolo, nasconde un segreto e un enigma: la prima tavola costruita da un brahmino potrebbe rappresentare un tesoro inestimabile. Ma come è possibile attivare i poteri di quella scacchiera, in grado di donare ricchezza infinita a chi la possiede? Nel 1713, quando arriva in Sicilia Vittorio Amedeo di Savoia, si scatena una lotta tra due casati, quello del marchese di Serravalle e quello del principe della Grottiera, per la conquista della scacchiera del Chaturanga. La guerra, sulla scacchiera come nella vita, è forse destinata a non avere solo vincitori e solo vinti. A essere un gioco di riflessi illusori, in cui azione e casualità si mescolano senza soluzione di continuità, e a proseguire in eterno.

Giuseppe Pantò è giornalista dal 1991. Ha collaborato con diversi quotidiani e periodici (La Repubblica, Il Sole 24-Ore, Mondo Economico, Il Giornale di Sicilia) prevalentemente nel settore economia e finanza. Attualmente, si occupa di comunicazione aziendale ed è caporedattore dell'area pubblicazioni e web dell'Università Bocconi.

Il suo romanzo d’esordio, Il Cerchio del Diavolo (Rizzoli, 2014), ha vinto il premio Big Jump, categoria Romanzo storico.

Nel 2015, ha pubblicato per i tipi di Historica Chaturanga e con Aliberti Amori, delitti e cenni poetici sul nulla.

TOP