L’IDEA PROGETTUALE

Che cosa è la rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento e come è nata

La rassegna letteraria itinerante Libri in movimento è una manifestazione ideata nel 2015 e promossa, in una strategia di rete coordinata, da associazioni culturali operanti sul territorio bresciano e da una rivista letteraria online: i circoli ARCI Caffè Letterario Primo Piano, Colori e Sapori e Puerto Escondido – L’Altro, l’Associazione culturale di Promozione Sociale Magnolia Italia, con la propria Rivista di Letterature Inkroci.

Si svolge sul territorio bresciano, da gennaio a maggio, e si articola in incontri settimanali con autori e in una festa finale nel mese di maggio.
Attraverso lo sguardo, il luogo e la voce delle narrazioni, la rassegna intende offrire al pubblico una riflessione intorno ad alcuni nuclei tematici che variano mensilmente e che riguardano l’uomo e il suo essere nel mondo, con i propri sentimenti, con le proprie passioni, azioni, impegni e diritti, civili e sociali.

La specificità di questa manifestazione risiede nella particolarità del suo format nonché nella sfida e nello sforzo di proporre, anche nell’atto, il significato dell’unità e quella della comunità partecipante: molte sono le occasioni di promozione della cultura del e nel libro, attraverso presentazioni e incontri con l’autore, ma sono disseminate, come isole, sul territorio e, spesso, si presentano – anche quando sono organizzate in rassegne – come singolo evento centrato sulla produzione autoriale; la comunità chiamata diventa un “io” e non un “noi”.

Questo nostro tempo, che soffre l’atomizzazione e la frammentazione dell’individuo in quella che Baumann definisce “società liquida”, sollecita un’inversione di rotta e richiama all’azione, al movimento che vuole unire e non disperdere. Che cerca l’uomo nella sua possibilità di essere con gli altri.

Da questo fine ideale nasce Libri in Movimento: una rassegna itinerante che intende promuovere il libro non come un mero oggetto da presentare, ma - insieme al suo autore – come un compagno di viaggio, uno strumento di incontro, di solidarietà, di conoscenza. Conoscenza culturale, certo, ma anche, e soprattutto, fra persone, uscendo dalla logica di "presentazione del libro", spesso frammentata e vissuta (da chi partecipa come pubblico) più come autopromozione che come proposta del libro quale soggetto vivo; una pubblicità sminuente anche per l'autore stesso, perché solo e singolo nel parlare del "suo" e non, invece, co-autore della partecipazione e dell'impegno sociale attraverso la scrittura, come propulsore di cultura condivisa.

A questo tende Libri in Movimento: riconoscere la dignità tematica che accompagna la scrittura e, di conseguenza, la lettura. La dignità dell'autore e la dignità del lettore che si incontrano, attraverso la creatura "libro", per parlare di temi e di domande comuni all'appartenenza all'Umano. E all'Umanità.

Per trovare, nel terreno e luogo comuni, il movimento interiore ed esteriore che accompagna la vita e le vicissitudini di ognuno di noi, nella ricchezza della reciprocità dell'incontro.
Per questo il format della manifestazione si caratterizza non in un singolo evento, ma in una serie di appuntamenti con il pubblico, liberi e gratuiti, che delineano un percorso guidato da suggestioni tematiche.
Un incontro che non si esaurisce in una serata, ma che traccia un sentiero, un pezzo di strada da fare, accompagnandosi insieme; un muoversi, anche fisico, di libri, di persone, di luoghi lungo una strada e un intento condivisi.
Un muoversi di occasioni di conoscenza, di socialità, di riflessione comune.
Un ri-trovarsi, attraverso gli incontri.

TOP