LEFEVRE - GUIBERT - LEMERCIER

Conversazioni con il fotografo

In questo dialogo tra amici, schietto e ricco di umore, gli autori de Il fotografo (Ed. Dupuis, 2003-2006), evocano insieme gli alti e bassi di una vita di fotogiornalista.

Emmanuel Guibert domanda, Didier Lefèvre risponde. La conversazione è illustrata da numerose fotografie e seguita da un portfolio di 58 immagini. Ed è la storia di una vocazione che si racconta, una vita breve, integra, intensa, quella di un uomo che disse: “fotografare bene è semplicemente migliorare umanamente”.

Didier Lefèvre (1957-2007) amava la gente, i viaggi e la fotografia. Dopo gli studi di biologia ha compiuto le sue prime missioni per Medici Senza Frontiere, sostituendo rapidamente il kit del farmacista con la sacca del reporter fotografo. Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, come free lance o lavorando con agenzie. Se l’Afghanistan è stato la sua destinazione ideale e il luogo dove ha scattato le foto più memorabili, la sua passione per  viaggi l’ha portato anche in Sri Lanka, nel Corno d’Africa, in Malawi, Cambogia, Kosovo e in molti altri Paesi, senza dimenticare la Francia.

Il fotografo, la trilogia in cui è la voce narrante e che è stata pubblicata da Dupuis tra il 2003 ed il 2006 è oggi tradotta in una dozzina di lingue e le sue foto (visibili su www.imagesandco.com), sono commentate in tutto il mondo.

 

Emmanuel Guibert è autore di fumetti per piccoli (Ariol, Sardine de l’espace) e grandi (La ville du professeur, La capitaine ecarlate, Les olives noires). Ha scritto le biografie illustrate di tre dei suoi amici: Alan Cope e i fotografi Didier Lefèvre e Alain Keler.

 

Frèdèric Lemercier ha lavorato per numerosi Istituti culturali e diretto per qualche tempo la collezione grafica del Musè d’Orsay. Collabora regolarmente con Emmanuel Guibert alla progettazione di libri di fumetti, testi e disegni.

Cosma Casagrande, giovane bresciano infermiere all’Hopital Europèen Georges Pompidou di Parigi, appassionato escursionista e arrampicatore, muore il 10 luglio 2015 in una splendida giornata di sole nel calarsi dalla parete Orage d’étoile, Tempesta di stelle, nelle Haute Alpes nel sud della Francia.

L’Associazione Orage d’étoile nasce nel gennaio 2016 in ricordo di Cosma Casagrande e per volontà dei suoi genitori ed amici, con finalità di promozione sociale e culturale. Questo volume nasce da un desiderio di Cosma: tradurre in italiano il libro “Conversations avec le Photographe”, per “(…) far conoscere ai miei genitori e ai miei amici (...)”, la visione di un uomo, Didier Lefévre, che aveva vissuto e lavorato per raccontare e documentare la vita, nel tragico e vasto corollario della quotidianità delle persone che subivano le guerre.

TOP