PIETRO SCIDURLO

Guida al cammino di Santiago per tutti

Chi l’ha detto che il Cammino di Santiago è solo per viaggiatori del tutto autonomi?

Grazie a questa guida, anche le persone con disabilità (dai problemi motori alla dialisi) troveranno la chiave di accesso alla straordinaria esperienza del pellegrinaggio a Compostela.

Con tre itinerari studiati apposta per diverse esigenze: oltre al Cammino “classico”, da seguire quando possibile, un percorso misto, adatto alle carrozzine, e uno interamente su asfalto, pensato per le handbike.

Per ogni itinerario, la descrizione dettagliata del percorso, le mappe, le altimetrie, i dislivelli e le indicazioni di percorribilità. Albergue, servizi e luoghi da visitare sono censiti in base all’accessibilità. Inoltre, tutti i consigli utili per affrontare il Cammino a seconda dei tipi di disabilità, e una panoramica sugli ausili motori.

Pietro Scidurlo, paraplegico dalla nascita, appassionato di vela e altri sport, nel 2004 acquista la sua prima handbike, attraverso la quale sperimenta «la bellezza del camminare per il mondo con le mie “nuove gambe”». Le diverse attività sportive, però, non lo portano, come egli stesso dichiara, ad accettare completamente la sua disabilità.

Nel 2012 e nel 2013 percorre integralmente il cammino di Santiago con la sua hanbike, per ben due volte; ed è questa esperienza che agisce in lui un cambiamento verso l’accettazione della disabilità; dal essa, infatti, sono nate una guida del cammino rivolta anche a persone con disabilità e Free Wheels Onlus, associazione che promuove l’abbattimento delle barriere fisiche e mentali e si occupa della mappatura di percorsi e itinerari accessibili a tutti.

TOP